Mercoledì, 10 gennaio 2018

Luciano e la sua scrittura: gli incontri a Correggio e Varese


È stato un week end dedicato alla scrittura e alla capacità narrativa di Luciano.

Sabato 6 ottobre, in un Teatro Asioli gremito alla pari di una prima teatrale, il Liga è stato protagonista nella sua Correggio di un incontro moderato da Viller Masoni inserito nella rassegna Bibliodays 2012 e ancor più nello specifico nella giornata omaggio a Giulio Einaudi, editore piemontese e cittadino onorario di Correggio.

Luciano si è dunque presentato in qualità di scrittore e il suo percorso narrativo dalle canzoni ai racconti, passando per poesie e romanzo è stato il tema principale di tutto il dialogo.

Con un ritmo incalzante e un'atmosfera decisamente conviviale il Liga e il moderatore si sono confrontati sottolineando personaggi e situazioni più riconducibili al "Borgo", raccontate nei quattro libri di Luciano che ha riobadito l'importanza dei libri di Pier Vittorio Tondelli (anch'egli correggese) nella sua formazione personale: quello speciale modo di "posare lo sguardo su qualcosa e raccontarlo solo per come lo si conosce"; è questo, probabilmente, uno dei modi più efficaci perchè una storia possa eventualmente produrre identificazione e riconoscibilità in chi legge.

La chiusura dell'incontro, caratterizzata da una raffica di domande del pubblico, ha inevitabilmente riportato l'attenzione sulle canzoni e la forte curiosità di sapere quali saranno i prossimi impegni.

Ed è stato proprio il giorno successivo, domenica 7 ottobre, che Luciano si è recato a Varese per ricevere lo speciale riconoscimento "Le Parole della Musica" del Festival del Racconto, dedicato allo scrittore Piero Chiara, un Premio conferitogli proprio per la capacità di "saper evocare mondi marginali e 'provinciali' esemplari nella loro universalità".

Lunedì, 8 ottobre 2012