Mercoledì, 21 agosto 2019

Miss mondo (Deluxe remastered edition)

Miss Mondo (Deluxe Edition Remastered)

"Miss Mondo", sesto album da studio di Luciano Ligabue, è disponibile in edicola da giovedì 11 dicembre col Corriere della Sera. Anche questa uscita si presenta in versione rimasterizzata e rinnovata graficamente con booklet arricchito di 40 pagine inedite.

14 tracce che esprimono il pensiero di Luciano nei confronti del successo, naturale conseguenza dopo un disco da record come Buon Compleanno Elvis.
Luciano si affaccia al nuovo millenio con un sound completamente rinnovato occupandosi in prima persona della produzione artistica dell'album e raccontandosi in maniera diretta attraverso i testi delle canzoni.

Corrado Minervini, autore dei testi extra-booklet, racconta con dovizia di particolari e aneddoti la genesi delle canzoni contenute nell'album e l'atmosfera in cui è nato.

Ascolta in esclusiva su LigaChannel i frammenti delle 14 tracce di "Miss Mondo" rimasterizzate.

 

C'ERA UNA VOLTA
Mancano poche ore, minuti, secondi alla fine di una decade. Di più: alla fine di un secolo.
Di più: alla fine di un millennio.
L'umanità, o almeno quella parte che si riconosce nel calendario gregoriano, si prepara all'appuntamento con stati d'animo opposti e comunque estremi.
Da una parte c'è chi ha voglia di saltare nel futuro passando attraverso quei tre zeri enormi
che compongono la scritta "2000" che è lì, come un traguardo, a pochi passi, ormai.
(continua sul booklet)

MISS MONDO
E’ il 1999 e Ligabue sta attraversando un
periodo di grande fortuna, al punto che su diversi giornali viene definito "Il Re Mida del rock italiano".
Ogni cosa che tocca diventa oro.
Ed è un momento in cui ha una gran voglia di toccare cose nuove, confrontarsi con esperienze inedite, mettersi alla prova.
Gli sono accadute parecchie cose, mentre "Buon Compleanno Elvis" continuava a infrangere record su record.
(continua sul booklet)

IL DISCO
Il viaggio del sesto album di Ligabue comincia ancora una volta da Correggio. Ma, in questo caso, la sua città natale non è soltanto il punto di partenza per le sue ispirazioni o lo scenario in cui si muovono i protagonisti delle sue storie: è il luogo fisico
in cui le canzoni prendono forma e sostanza, nascono da un demo per voce e chitarra e si evolvono fino a diventare "prodotto finito".
La decisione di realizzare, là dove prima c'era soltanto una sala-prove, un vero e proprio studio di registrazione privato è frutto di un’esigenza personale: un ritorno alla casa-madre necessario per ritrovare le proprie origini, riconoscersi nei propri documenti, sfuggire alle pressioni esterne e rifugiarsi all'occorrenza nei suoi affetti e nelle sue abitudini.
studio c’era un bel clima.
(continua sul booklet)

Martedì, 9 dicembre 2008